© 2025 DHPIù

Maggiori informazioni

Il progetto di DANCEHAUSpiù si innesta in un doppio contesto privilegiato;

 

La città di Milano e il territorio lombardo: ponte naturale con la scena europea e terreno fertile per la nascita di nuove formazioni ed esperienze artistiche nella danza con le quali DANCEHAUSpiù intende mettersi in dialogo, promuovere e dar loro una “casa”.

 

Gli spazi di DanceHaus, fondata dalla coreografa Susanna Beltrami nel 2006, già sede di tre percorsi di Alta Formazione con indirizzi coreutici diversi (Accademia Susanna Beltrami, Accademia Kataklò, Accademia Modulo Factory) e vivace fucina di giovani danzatori professionisti, docenti di chiara fama nazionale, tecnici e direttori artistici.

Un luogo per la danza a 360° su una superficie complessiva di 1200 mq, senza barriere architettoniche. 

Spazio dalle attitudini eccezionali per l'organizzazione di performance site-specific, spettacoli, showcase ed eventi con sale ampie e luminose, componibili e scomponibili, che ha ospitato negli anni importanti progetti e coreografi in residenza.

per informazioni sugli spazi : produzione@dhpiu.com

DANCEHAUSpiù’s project is deeply rooted in a double and exclusive background;

The City of Milan and Lombardy’s territory: touch point with the European scene and fertile ground for the birth of new artistic experiences in the dance field, with whom DANCEHAUSpiù aims to exchange ideas, encourage a development and give them a home.

DanceHaus’s spaces, started by Susanna Beltrami in 2006, headquarter of three high-level training paths specialized in different dance areas (Accademia Susanna Beltrami, Accademia Kataklò, Accademia Modulo Factory) and lively hotbed for young professional dancers, well-known teachers and artistic directors.


A dance ground at 360 degrees which widens for 1200 square meters, without any architectural obstacles.
A space which gives extraordinary opportunities for the setting of side-specific performances, shows, showcases and events as it provides spacious and bright rooms, modular and not, that has hosted significant projects and choreographers during the years.