© 2025 DHPIù

Maggiori informazioni

 DUEDITRE  | VIVAIO ARTISTS

Centro Nazionale di Produzione della Danza

1/1

1/1

ZERO

IDEAZIONE E INTERPRETI | VITTORIA FRANCHINA, MICHEL PRIULI,

ELENA VALDETARA
UNA PRODUZIONE DANCEHAUSpiù  durata 20" o durata 50"

ZERO, spinoff dello spettacolo PROTOGONOS ispirato alla cosmogonia secondo la visione orfica.

"Non disordine, confusione o mescolanza, solamente una gola vuota, del puro spazio spalancato. Simile a un uccello dalle immense ali nere regnava Nyx, la Notte. Il suo grembo di tenebre si gonfiò all’alito fecondatore del vento, e così nel vuoto venne deposto un uovo d’argento. D’oro erano invece le ali di colui che, in virtù del suo essere collegato al vento, balzò presto fuori dall’uovo e fu pertanto il Protogonos, ‘il generato per primo’. Lo si nominava anche con l'appellativo di Fanete, "colui che rende manifesto", forse perché, rompendo il guscio dell'uovo, ne aveva rivelato il contenuto ”.

Tutto ha inizio con quell’uovo, la cui rottura innesca la creazione dell'universo. 

Abbandonato in una distesa oscura, il primigenio svela progressivamente le proprie fattezze, rischiarato dalla tenue luce che lo circonda

ZERO, spinoff of PROTOGONOS, is inspired by cosmogony according to the Orphic vision.

“Just an empty gorge, of the pure wide open space.
As a bird with huge black wings, Nyx, the night, reigned. Her womb of darkness blew with the im- pregnating breath of wind and so in the vacuum a silver egg was layed. Golden were the wings of him, who soon came out from the egg, and then was he the Protogo- nos, the first born. He was also mentioned with the name of Fanete, "the one who makes manife- st", probably because, by breaking the shell of the egg, he had revealed its content ”.

All start with that egg, whose break create the universe. 

Left in a dark space, this "creature" gradually reveals its features, illuminated by the light that sur- rounds it.

SYN

IDEAZIONE E INTERPRETI | VITTORIA FRANCHINA, MICHEL PRIULI,

ELENA VALDETARA
UNA PRODUZIONE DANCEHAUSpiù 

con il supporto di Art Printing House, Vilnius e Residenza IDRA

Syn è la parola greca che sta per insieme, unito.


Due corpi sono legati così strettamente da diventare una cosa sola: ma cosa succederebbe se all'improvviso questo “insieme” si spezzasse?

L'ispirazione della nostra ricerca proviene dal £mito delle metà" di Aristofane che spiega l’istintivo desiderio per altri esseri umani.

Syn is the greek word for together, united.
Two people are bonded together so tightly to become one.

What happens if suddenly this whole breaks apart?