© 2025 DHPIù

Maggiori informazioni

INSIDE

CREAZIONE

PER VIDEO E CORPO

1/1

UNO SPETTACOLO DI MATTEO BITTANTE

con DANCEHAUS COMPANY

COSTUMI | TOM REBL
CONSULENZA MUSICALE | CHRIS COSTA e M. ALESSANDRO LUPO PASINI


PRODUZIONE ASSOCIAZIONE ContART/ ArtedanzaE20 con il contributo Next 2015

“Inside” è il racconto di un universo ferito dalla violenza dell’uomo e dalla furia incontrollabile di Madre Natura. Una genesi del genere umano, dai suoi primi passi sulla terra sino all’evoluzione nell’individuo moderno. La musica accompagna questo divenire in ogni sua fase con ambienti acustici che richiamano sonorità tribali e primordiali e che mutano nel ritmo frenetico e distruttivo della musica tecno contemporanea. L’origine del mondo ha inizio dai tumulti della terra, la nascita delle montagne, rappresentate grazie a delle installazioni composte da tubi e proiezioni video. I tubi rappresentano "la mano" dell'uomo, sono ovunque dalla città ai confini delle foreste .... è la traccia del genere umano. Ancora governati da istinti animali, gli uomini si aggregano nelle prime tribù e sperimentano gesti, abitudini e riti. Con l’inizio delle dinamiche sociali, scaturisce rapidamente la lotta per l’affermazione dell’autorità a discapito delle libertà altrui. La sete di potere che pervade ogni azione è inarrestabile e accompagna l’uomo per tutto il corso della Storia, fino ai giorni nostri. L’individuo moderno, non ha altra via d’uscita dall’esistenza infernale che conduce che assecondarne il ritmo frenetico, senza ipotesi di salvezza.

L’unica vincitrice di questo eterno ciclo di sofferenze sembra essere Madre Natura, capace di infondere un nuovo respiro di vita nel mondo e di donare speranza a un genere umano smarrito.

“Inside” is the story of a universe wounded by the violence of men the uncontrollable fury of Mother Nature. A genesis of the human race, from its first steps on the earth to the evo- lution in the modern individual. Music accompanies this development in any phase with acoustic environments that recall tribal and primordial sounds and that change in the fre- netic and destructive rhythm of contemporary tecno music. The origin of the world begins with the tumults of the earth, the birth of the mountains, represented by installations made up of tubes and video projections. The tubes represent “the hand” of the man, they are everywhere, from the city to the boundaries of forests... it is the trail of mankind.

Still governed by animal instincts, men gather in the first tribes and experience gestures, habits and rituals. With the beginning of social dynamics, the struggle for the affirmation of authority, at the expense of the freedoms of others, quickly arises.
The thirst for power ghost the course of history, till nowadays. The modern individual has no other way out of the infernal existence that he leads. He can only follow its frenetic rhy- thm, without the possibility of salvation. The only winner of this eternal cycle of suffering seems to be Mother Nature, able to breathe new life into the world and give hope to a lost human race.