© 2025 DHPIù

Maggiori informazioni

 PAOLA LATTANZI  | ASSOCIATE ARTIST 

Centro Nazionale di Produzione della Danza

CRYING OUT LOUD

a doll’s house

 

COREOGRAFIA E INTERPRETAZONE | PAOLA LATTANZI

assistente al progetto | Andrea Dore

disegno luci | Daniela Bestetti 

materiali di scena | Cristina Neri, Roberto Manzotti 

sound editing | Andrea Linke
PRODUZIONE DANCEHAUSpiù  

“Queste cose non avvennero mai ma sono sempre”.

Sallustio

Non c’è la pretesa di rielaborare il dramma Borghese di Ibsen. Ho solo rubato Nora. Avevo voglia di giocare con quel personaggio ribelle, moderna Antigone, che sceglie di escludersi, sottrarsi.
La casa, simbolo di un dentro dal quale scappare e dove rifugiarsi è metafora del corpo. Un corpo che nasconde e si nasconde, che straborda di memorie e brama di rinnovamen- to. Luogo di trasformazioni e di processi da tenere in equilibrio, la casa è lo spazio di energie da bilanciare.

“Tutto mi ricorda tutto.Solo quando vado tanto indietro e tanto dentro riesco a fare un passo avanti e uscire”

"These things never happened but they are always".

Sallust

There is no claim to rework Ibsen's Borghese drama. I just stole Nora. I wanted to play with that rebellious character, modern Antigone, who chooses to exclude herself, to escape.
The house, symbol of an interior from which to escape and where to take refuge is a metaphor for the body. A body that hides and overflows with memories and longing for renewal.

A place of transformations and processes to keep in balance, the home is the space of energies to be balanced.

"Everything reminds me of everything.
Only when I go so far back and inside I can take
a step forward and get out "