Lazz_Litania di M. Bittante _SaraMeliti DSCF3291.jpg
Lazz_LitaniaxunAssenzaDivina _SaraMeliti DSCF3264 tris.jpg
LITANIA di M. Bittantye foto di S. Lazzaro_6072.jpg
LITANIA di M. Bittantye foto di S. Lazzaro_6375.jpg
LITANIA di M. Bittantye foto di S. Lazzaro_6289.jpg

LITANIA

DI MATTEO BITTANTE

con DANCEHAUS COMPANY JUNIOR


PRODUZIONE DANCEHAUSpiù - produzione 2022

Un grido di una generazione verso l’uomo che invade il territorio naturale in cui risiede l'anima.

Ciò che emerge è un corpo che trascende verso la comunità e l'armonia collettiva, per battersi, ma soprattutto per vivere.

Litania è una performance in cui vivono in contrapposizione due diverse entità: da una parte l’azione analitica e razionale che spinge l’uomo verso la forma macchinosa delle cose; e dall’altra, la spinta emotiva e sensibile dell’istinto.

In un incontro e in una lotta per la supremazia, o per una resa, si compie un equilibrio delle due parti, a favore di una sopravvivenza che non eleva le vittime ma loda i carnefici.

A cry of a generation to man encroaching on the natural territory where the soul resides.

 

What emerges is a body that transcends toward community and collective harmony, to strive, but above all to live.

 

Litania is a performance in which two different entities live in opposition: on the one hand, the analytical and rational action that drives man toward the machinic form of things; and on the other, the emotional and sensitive drive of instinct.

 

In an encounter and struggle for supremacy, or surrender, a balance of the two sides is accomplished, in favor of a survival that does not elevate the victims but praises the perpetrators.